MFW SS 2016 - The Experience

Carissime amiche,

La settimana della moda milanese si è appena conclusa ed ecco qui il mio personale resoconto sulle sfilate e gli eventi a cui ho avuto modo di partecipare.

Quest’anno, a causa dell’impegno sulla tesi e dell’insorgere di nuovi, personali progetti, ho dovuto ridimensionare il tempo dedicato alla visione delle nuove proposte per la prossima primavera-estate, limitandomi a partecipare a quegli appuntamenti che da sempre connotano la mia fashion week.

Il mio primo show è stato quello di Simonetta Ravizza, grande interprete del Made in Italy e regina indiscussa delle pellicce, che ha mostrato a Milano la sua collezione dalle linee pulite ed essenziali, tessuti leggeri e capi estremamente versatili.  Il mio look preferito? Ovviamente l’abito lungo dal tessuto quasi impalpabile ed una delicata stampa floreale.

Dall’Italia viaggiamo verso Oriente e raggiungiamo la Cina, terra misteriosa ed affascinante esattamente come la moda che lo caratterizza.  È lì che sorge la creatività di Uma Wang, designer cinese che veste la donna di leggiadria ed eleganza. Colore protagonista è il nude ed il gioco di pieghe e di onde, ben visibile nei lunghi abiti.

La mia fashion week continua con una grande scoperta di quest’anno: la collezione “hanita” dello stilista Angelo Marani. I temi della collezione sono 5, ciascuno ispirato ad una città: Positano con le sue forme e gradazioni che richiamano il mare e le bellezze della Costiera Amalfitana, Ibiza con i suoi abiti lunghi e leggeri, Rio caratterizzato dalle stampe colorate e da look frizzanti e sensuali, Tokyo e gli outfits sobri ed elegantissimi ed infine New York la più modaiola tra le città americane.

Da una piacevole novità passiamo ad una bellissima riconferma. Sto parlando dello show di Aigner, marchio rappresentato dal giovane designer tedesco Christian Beck dall’innegabile talento creativo. Per la seconda volta in questo 2015 ho avuto occasione di prendere parte al suo fashion show e non potrei esserne più entusiasta. Ho adorato ogni tessuto e tonalità scelta e grazie alla linea “Cybill Ocean” mi sono ritrovata catapultata nella prossima estate grazie ai lunghi abiti dai colori blu, viola e verde con inserti metallici come conchiglie, piovre e stelle marine.

L’ultima giornata di moda milanese è stata all’insegna del beachwear di altissima qualità grazie all’estro e all’eleganza di Raffaella D’Angelo. Costumi che assomigliano più ad un’opera d’arte e che fanno sognare spiagge esotiche da vivere non rinunciando al fascino di capi super chic!!

“Last but not least” la sfilata di Roberto Musso, stilista italiano dalle forti influenze giapponesi. Sobrietà, un mix tra bianco e nero e le stampe floreali sono le parole chiavi della sua collezione. Presenti sia negli abiti che nei cappotti leggeri, creando un effetto di grande sobrietà e modernità.

A presto fashion week!!

33 (1) 38 (1) 44 UWang_018_20150925161229 006ss16-uma-wang-tc-92515 IMG_1255 copia emanuela folliero alla presentazione hanita hanita ss16 (1) hanita ss16 (2) AIGNER SS16 (5) [321116] AIGNER SS16 (1) [321118] AIGNER SS16 (2) [321119] RDAngelo_003_20150926195439 RDAngelo_001_20150926195416 (1) raffaela-dangelo-spring-summer-2016-mfw21 Federica-Pellegrini-foto-2-con-il-BIOKINI-di-Raffaela-DAngelo1 (1) EI7R1289-121 EI7R1124-106 EI7R0108-1

 

Google+ Comments

 

Leave a reply